Corso Vittorio Alfieri 269, 14100, Asti
+39 0141 594282

La Pressione Oculare, misurazione e valori

In questo breve articolo andremo ad approfondire un argomento di cui abbiamo già fatto cenno qualche tempo fa nel nostro blog: la pressione oculare, misurazione e valori corretti.

Cercheremo di definire in modo chiaro che cosa è la pressione oculare alta e quali conseguenze può portare sul funzionamento del sistema visivo.

Che cos’è la pressione oculare

La pressione intraoculare viene definita come l’equilibrio risultante tra la secrezione di uomor acqueo (liquido trasparente) da parte del corpo ciliare e il suo deflusso dall’occhio.

L’occhio produce costantemente piccole quantità di umor acqueo attraverso meccanismi di secrezione attiva nei corpi ciliari, mentre un livello pari di questo fluido viene drenato attraverso una fitta e complessa rete di cellule e tessuti deputati a svolgere questo compito.

Valori corretti, i numeri!

Questo continuo e costante maccanismo di drenaggio,  permette all’occhio di mantenere valori positivi  di pressione intraoculare in un range tra i 10 e i 21 millimetri di mercurio (mmHg). Un recente studio ha evidenziato come i valori di pressione oculare possano aumentare di circa 1mmHg ogni dieci anni di età a partire dai quant’anni.

Tutti i valori di pressione oculare superiori o inferiori a quelli dell’intervallo sopraindicato andrebbero letti come sospetti e potrebbero sviluppare patologie come il Glaucoma e il Retinoblastoma. In questi casi è sempre fondamentale il parere di uno specialista, sia per la rilevazione della pressione che per il suo monitoraggio.

I valori di pressione variano da individuo ad individuo e una stessa persona può avere oscillazioni di valori per svariati motivi. I cambiamenti nella pressione oculare possono essere causati  da traumi, infiammazioni, infezioni agli occhi, fattori genetici, problemi anatomici e dall’uso prolungato di alcuni farmaci.

La variazione della frequenza cardiaca, l’aumento della respirazione e l’esercizio fisico possono indurre un aumento temporaneo dei valori  di pressione oculare. Il consumo di alcool induce una riduzione transitoria, mentre la caffeina può aumentare il livello pressorio.

Un consiglio utile è sicuramente quello di effettuare almeno una misurazione della pressione oculare raggiunti i quarant’anni di età. Lo scopo è quello di attuare un processo di prevenzione benefico capace di precedere fenomeni di pressione oculare elevata, ed eventualmente di intervenire con cure efficaci nei casi in cui i valori pressori fossero fuori della normalità.

La Farmacia Centrale dispone di un apparecchio di ultima generazione specifico per la misurazione della pressione oculare. Tale servizio è sempre eseguito da un farmacista specializzato nell’area della Farmacia dedicata alle autoanalisi. É possibile effettuare una misurazione in qualsiasi momento della giornata e anche senza prenotazione.